Montesquieu
 

Nouvelle publication : Dario Ippolito, Lo Spirito del garantismo. Montesquieu e il potere di punire

Rome, Donzelli, 2016

Dario Ippolito, Lo Spirito del garan­tismo. Montesquieu e il potere di punire, Rome, Donzelli, février 2016.

Préface de Nadia Urbinati.

2016, pp. XVI-112, ISBN : 9788868434519

« Invochiamo il potere di punire per difen­dere la nos­tra sicu­rezza. Ma come ci difen­diamo dal potere di punire ? ».

È un potere tra­gico, il potere di punire. Protegge, minac­ciando. Contiene la vio­lenza attra­verso l’uso della forza. È uno scudo potente ; ma può ferire quanto le armi da cui difende. La sua fonte di legit­ti­ma­zione risiede nella tutela della vita, dell’inte­grità e della libertà delle per­sone ; che, in assenza di proi­bi­zioni legali munite di san­zioni, res­te­reb­bero in balìa della legge del più forte. Eppure, esso invade la sfera di immu­nità che pre­si­dia : inqui­sendo, impu­tando, cos­trin­gendo e condan­nando. È un potere neces­sa­rio e ter­ri­bile, il cui eser­ci­zio può sem­pre dege­ne­rare in forme oppres­sive. Per questo, occorre limi­tarlo e model­larlo attra­verso il diritto, al fine di ren­derlo ade­rente agli scopi garan­tis­tici che ne cos­ti­tuis­cono la ragion d’essere. « È dalla bontà delle leggi penali – scrisse Montesquieu, oltre due secoli e mezzo fa – che dipende prin­ci­pal­mente la libertà del cit­ta­dino » : dalla confi­gu­ra­zione della sfera dei reati, dalla com­po­si­zione dell’arse­nale delle pene, dall’orga­niz­za­zione giu­ris­di­zio­nale e dalle regole del pro­cesso. Questa lezione poli­tica ha las­ciato una trac­cia pro­fonda nella civiltà del diritto. Ha ispi­rato Beccaria, ha fecondato il dibat­tito illu­mi­nis­tico, ha inciso sul pro­cesso di lai­ciz­za­zione, uma­niz­za­zione e razio­na­liz­za­zione del sis­tema penale. Rileggere l’Esprit des lois, in un’epoca di espan­sione del potere puni­tivo, può essere un utile eser­ci­zio di resis­tenza contro la pro­pa­ganda dog­ma­tica del secu­ri­ta­rismo. Con la sua cri­tica dei divieti esor­bi­tanti, dei cas­ti­ghi spro­por­zio­nati, delle accuse inve­ri­fi­ca­bili e dei giu­dizi arbi­trari, Montesquieu ci avverte che le fon­da­menta dello Stato di diritto pog­giano sul ter­reno del garan­tismo penale.

Dario Ippolito inse­gna Filosofia del diritto e Sociologia del diritto all’Università Roma Tre. Ha svolto atti­vità di ricerca e didat­tica presso la Luiss, l’Università di Bari Aldo Moro e l’Università di Roma La Sapienza, dove è stato docente di Storia delle dot­trine poli­ti­che e Storia moderna. Professeur invité presso l’École Normale Supérieure (Lyon), ha pub­bli­cato nume­rosi saggi, tra­dotti in varie lin­gue. Ha lavo­rato come autore per Radio3 Rai.

Radio3 Rai (Fahrenheit), ore 16.00 del 13/04/2016 :

[http://www.radio3.rai.it/dl/por­tale…]

Lo Spirito del garantismo. Montesquieu e il potere di punire