Montesquieu
 

Nouvelle publication : Paolo Slongo, Il movimento delle leggi. L’ordine dei costumi in Montesquieu

Milan, FrancoAngeli, 2015

Paolo Slongo, Il movi­mento delle leggi. L’ordine dei cos­tumi in Montesquieu, Milan, FrancoAngeli, « Per la sto­ria della filo­so­fia poli­tica », 224 p., 2015 (ISBN : 9788891710109)

Presentazione del volume

Che cos’è una cos­ti­tu­zione secondo Montesquieu ? Una tota­lità di rap­porti intrec­ciati e inter­connessi in cui si arti­co­lano leggi, cos­tumi e maniere di vita, qual­cosa di non ridu­ci­bile a un modello poli­tico astratto, cioè a un para­digma fon­dato sulla « divi­sione dei poteri » in grado di garan­tire la libertà dell’indi­vi­duo. Ciò che questo libro si pro­pone di mos­trare è come non si possa confon­dere la sog­get­ti­va­zione col­let­tiva e sociale attra­verso la quale Montesquieu pensa il campo poli­tico con la volontà astratta del sog­getto moderno.

L’effi­ca­cia delle norme è data infatti, nell’Esprit des lois, dalla conve­nienza fra le leggi, il loro movi­mento e il modo di vita di una società, le forme concrete della connes­sione degli uomini e il loro dive­nire sto­rico, vale a dire i modi, l’intrec­cio dei rap­porti che for­mano nel loro insieme lo spi­rito gene­rale : l’ordine, la strut­tura com­plessa di una socia­bi­lité gra­zie a cui è pos­si­bile l’esis­tenza di quel col­let­tivo umano che si chiama « popolo » o « nazione ». Il pen­siero poli­tico deve misu­rarsi ancora oggi con questo pro­blema che sta al cuore della rifles­sione di Montesquieu : un popolo e la sua legge si cos­ti­tuis­cono insieme, den­tro uno spa­zio sociale gene­ra­tore di pra­ti­che, cioè all’interno di un campo di rela­zioni e attra­verso un lavoro dell’esprit irri­du­ci­bile a ogni tra­du­zione in ter­mini di potere.

Paolo Slongo è mem­bro del Centro inte­ru­ni­ver­si­ta­rio di ricerca sul les­sico poli­tico e giu­ri­dico euro­peo (CIRLPGE) e del Laboratoire inter­dis­ci­pli­naire d’études sur les réflexi­vi­tés (LIER) all’EHESS di Parigi. È autore di saggi apparsi in « Filosofia poli­tica » e nei « Quaderni fio­ren­tini per la sto­ria del pen­siero giu­ri­dico moderno ». Ha già pub­bli­cato con FrancoAngeli un volume inti­to­lato Governo della vita e ordine poli­tico in Montaigne (2010).

Indice

Introduzione

Società e forme di vita

(Socialità, legge e cos­tumi ; La vita delle società ; L’esprit géné­ral e la nor­ma­ti­vità dei cos­tumi ; La vita sen­si­bile dello spi­rito ; La piega delle società ; Moeurs et maniè­res)

Persiani e Trogloditi (Forza di legge ; Le coeur juste ; Il y a donc une rai­son pri­mi­tive)

Il « sis­tema di Hobbes » (Choses sans nom­bre ; Le sys­tème de Hobbes ; Governo mode­rato e potere dis­po­tico ; Absoluta potes­tas e tol­le­ranza)

La legge, le leggi e i cos­tumi (Costituzioni e cos­tumi ; Ordini della plu­ra­lità ; Le leggi e la vita del corpo poli­tico ; Ordine poli­tico e « dis­po­si­zione »)

Governo e cos­ti­tu­zione (Movimento e ordine delle leggi ; Natura e prin­ci­pio dei governi ; Il beau sys­tème inglese ; Libertà e cos­ti­tu­zione)

Indice dei nomi.

Il movimento delle leggi. L’ordine dei costumi in Montesquieu